sabato 13 Aprile 2024
Search
Close this search box.
Conference League
Fiorentina-Twente

Ai playoff con il Twente

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Mi sono inflitto la visione del doppio preliminare di Conference League fra Cukaricki e Twente, la cui vincitrice, il Twente, affronterà la Fiorentina giovedì 18 agosto al Franchi. Il Cukaricki è la squadra di un quartiere di Belgrado, di cui tutti conoscono i più famosi Partizan (dal cui vengono Vlahovic e Milenkovic) e la Stella Rossa. Sono arrivati terzi nel campionato serbo, da cui la qualificazione in Conference League.

Non è la prima volta che questa piccola squadra di quartiere arriva in Europa. La ragione pare che sia che è l’unica squadra in Serbia di proprietà di una società privata, mentre tutte le altre sono ancora gestite da associazioni parastatali, come ai tempi del comunismo. Detto questo, non mi dilungo oltre sul Cukaricki, che, mediocre e senza individualità che abbiano colpito la mia attenzione, ha solo potuto metterla sull’agonismo per cercare, inutilmente, di colmare il divario tecnico e tattico con gli avversari.

Veniamo al Twente. La scorsa stagione è arrivato quarto in campionato. Gioca con un 4-3-3 non dissimile da quello della Viola, ma con la difesa un po’ più indietro e protetta da due mediani. Del Twente mi ha colpito il collettivo: la squadra allenata da Ron Jans gioca con ordine, comprese le due ali di attacco. Non avranno il talento dei nostri Sottil, Ikoné o Gonzalez, ma Misdjan, Rots e Tzolis sono efficaci, perché si muovono bene e cercano sempre i passaggi semplici. Passaggi a chi? Ai compagni che si inseriscono.

Eh sì: il Twente mi è parso ben organizzato e, soprattutto, già in forma. I giocatori che mi hanno più impressionato sono Smal e Vlap, rispettivamente il Biraghi e il Castrovilli della situazione. In questa doppia partita al Twente è bastato stare attento e usare i suoi buoni schemi per battere il Cukaricki, squadra di pellegrini, sia all’andata a Belgrado (1-3), che al ritorno in Olanda (4-1). Dobbiamo avere paura del Twente? La Fiorentina è comunque più forte, e, normalmente, deve poter riuscire a batterlo. Direi che il livello del Twente è quello di una squadra che, se militasse in Serie A, sarebbe da zona retrocessione o poco più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post
ViolaBlog è un blog totalmente indipendente su cui scrivono blogger tifosi della Fiorentina. Ideato da Pietro Moroni con la preziosa collaborazione di Stefano Amorosi, Francesco Samà, Alessandro TarducciRiccardo Sacchi, Alessandro Panzani, Francesco NoferiPierluigi Pardocchi, Filippo MoroniCaterina Roti, Niccolò Dugini e Luca Armentano.
Sostieni Viola Blog

Chiediamo un contributo a chi vorrà e potrà per sostenere il nostro blog.

Post recenti
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
32a giornata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Quarti di finale - andata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Viktoria Plzen-Fiorentina
 0-0
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 3 minuti circa

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Google Analytics
Monitoriamo gli accessi a questo sito con IP anonimizzato.
  • _ga
  • _ga_3LSN3JBGLJ

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi