C’è troppo pessimismo

Pubblicità

È vero: la Fiorentina è reduce da due stagioni sportivamente molto deludenti; la Fiorentina pecca di comunicazione e non riesce più di tanto a raccontare e a raccontarsi; la Fiorentina ha gestito male l’affaire Gattuso e a quindici giorni dall’inizio del ritiro non ha un allenatore.

Però è altresì vero che la Viola è una delle pochissime società ad avere i conti economici in ordine e si è permessa in questa primissima fase di calciomercato di acquistare per più di venti milioni di euro un attaccante argentino (Gonzalez) e a controriscattare Sottil. Non mi pare che altre società, anche più blasonate, abbiamo fatto altrettanto.

La Fiorentina ha una rosa con un portiere nazionale polacco, un difensore centrale titolare della nazionale argentina e un giovane argentino, acquistato a gennaio, molto promettente. È giocatore viola un terzino destro che è stato mandato a giocare nell’Olympique Marsiglia e ha fatto molto bene.

Ha acquistato, nella sessione di mercato invernale, un regista di centrocampo dal Venezia molto promettente che ha riportato la società veneta in Serie A. Ci sono un titolare inamovibile della nazionale cilena, un calciatore marocchino che fu protagonista nel campionato scorso a Verona. Ci sono nazionali italiani e il centravanti giovane più promettente d’Europa che già si è fatto vedere e valere.

Insomma, non mi pare che siamo messi così male. E se ancora manca la guida tecnica credo bisogni aspettare qualche giorno per definire tutto. E se sarà Italiano, ben venga un allenatore giovane e talentuoso. Se sarà Fonseca o Benitez, vorrà dire che si cerca un profilo più esperto e collaudato.

Attendere qualche ora non deve inquietare: avevamo lodato la rapidità con la quale era stato scelto Gattuso ma forse da entrambe le parti la scelta non era convinta, nè voluta fino in fondo. Non dobbiamo essere troppo negativi e neanche troppo pessimisti. Vedrete, alla fine, sarà una squadra che ci darà tante soddisfazioni.

Pubblicità
Condividi
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Monitoriamo gli accessi a questo sito.
  • _gtag

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi