domenica 14 Aprile 2024
Search
Close this search box.
Serie A
Atalanta-Fiorentina 1-0

C’era una volta la Fiorentina

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Soltanto qualche mese fa la Fiorentina di Vincenzo Italiano incantava il pubblico viola e tutti gli sportivi d’Italia giocando un calcio piacevole con contenuti tecnici nuovi e spregiudicati. Le azioni erano fluide e partecipate e molti giocatori sembravano letteralmente trasformati rispetto alle stagioni precedenti.

Il credo tattico dell’allenatore (4-3-3) veniva esaltato da una buona difesa, da un centrocampo rapido e immediato (merito soprattutto di Torreira), da un attacco con un esterno importante (Gonzalez) e sopratutto con una punta centrale (Vlahovic) destinata a diventare uno degli attaccanti più importanti a livello europeo.

Ad inizio della stagione in corso era doveroso migliorare la squadra proseguendo il percorso di crescita avviato. Purtroppo dopo diverse partite di campionato disputate possiamo affermare che sono stati commessi errori nella valutazioni di alcuni giocatori con l’aggravante che i molti impegni hanno sollecitato la tenuta fisica degli atleti e si sono moltiplicati gli infortuni.

Anche l’allenatore abituato a allenare giorno dopo giorno inculcando in modo ossessivo il proprio credo nella testa dei giocatori a causa degli impegni ravvicinati ha dovuto modificare il proprio modo di lavorare. E così facendo sono venute a mancare in lui delle certezze. Il gioco è diventato prevedibile ma, soprattutto, le difficoltà a segnare sono davvero importanti. E si evidenziano anche i limiti tecnici di diversi giocatori che appaiono involuti e non pronti ad affrontare partite impegnative e ravvicinate (Venuti, Ikonè, Cabral, Mandragora, Saponara).

La partita di Bergamo è lo specchio della stagione: tanta fatica a far gioco davanti, esterni d’attacco con giocate scontate, centravanti non pervenuti e il solito errore in difesa che consente all’avversario di segnare e vincere. Ora la stagione prevede la trasferta in Conference a Edimburgo. Gli scozzesi tecnicamente sono battibili e la Fiorentina dovrà vincere per dare una scossa alla classifica del gironcino. Dopodiché ci sarà l’impegnativa partita al Franchi contro la Lazio. In due partite la Viola si giocherà il destino di tutta la stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post
ViolaBlog è un blog totalmente indipendente su cui scrivono blogger tifosi della Fiorentina. Ideato da Pietro Moroni con la preziosa collaborazione di Stefano Amorosi, Francesco Samà, Alessandro TarducciRiccardo Sacchi, Alessandro Panzani, Francesco NoferiPierluigi Pardocchi, Filippo MoroniCaterina Roti, Niccolò Dugini e Luca Armentano.
Sostieni Viola Blog

Chiediamo un contributo a chi vorrà e potrà per sostenere il nostro blog.

Post recenti
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
32a giornata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Quarti di finale - andata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Viktoria Plzen-Fiorentina
 0-0
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 3 minuti circa

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Google Analytics
Monitoriamo gli accessi a questo sito con IP anonimizzato.
  • _ga
  • _ga_3LSN3JBGLJ

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi