Quando la vittoria è pesantissima… Più dei muscoli tatuati di Naingollan

Pubblicità

Una giornata freddissima fa da cornice ad una partita che non è una una sfida salvezza ma poco ci manca. Il Cagliari ha in bilico il proprio allenatore (e, dunque le proprie certezze di inizio stagione), alla terza sconfitta consecutiva, mentre la Fiorentina non sappiamo quale essa sia: quella vincente e convinta di Torino contro la Juve, capace di esaltarsi di più in trasferta o quella incerta e problematica in casa al Franchi.

Il mercato ha riportato a Cagliari Naingollan, perno del rinnovato centrocampo isolano, uno dei calciatori più tatuati della serie A e stasera anche con ciuffo di capelli colorato rosso-blu. Ho notato poi anche calzettoni con fessure circolari per vedere i polpaccioni, ovviamente tatuati, ed è evidente che tutto questo non è fatto a caso ma c’è una sapiente ed accurata preparazione… Ma stasera Raja ha trovato sulle sue tracce un calciatore ai suoi antipodi che gli è stato sempre alle calcagne, sporcandogli il gioco, ed emergendo nel secondo tempo facendo insistere la viola nella metà campo del Cagliari.

Amrabat non ha tatuaggi, ha pantaloncini tirati sempre su, belli calzati, e mi sembra per aspetto un calciatore degli anni ’70, pochi fronzoli e tanta sostanza. E proprio il secondo tempo mi è parso una cosa piacevole perché, dopo una prima frazione equilibrata, la viola ha occupato più convintamente l’attacco e quella ripartenza che in tre tocchi ha portato al gol di Vlahovic è stata da manuale.

E bravo anche Prandelli che ripete sempre il suo mantra: “ordine, ordine”, e ha ragione. È vero che Caceres esterno di centrocampo non si può guardare, che Vlahovic tanto deve ancora crescere, che Biraghi in difesa mi fa tremare, ma ci dobbiamo ricordare che per ora bisogna pensare a risalire la classifica e chi se ne frega se in tanti frangenti il gioco latita. Se poi dal mercato arriveranno due calciatori buoni e funzionali siamo a posto e potremo ricominciare a sognare positivo, ricordando questo match di oggi solo come centrocampista “old style” batte 1 a 0 centocampista “all tattoo”.

Pubblicità
Condividi
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Monitoriamo in forma anonimizzata gli accessi a questo sito.
  • _gtag

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi