lunedì 17 Giugno 2024
Search
Close this search box.

I PIÙ e i MENO di Spezia-Fiorentina

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Lo dico subito. Voglio parlare prima di tutto di Italiano.
Sento già parlare qualcuno di Italiano come non adatto o addirittura un perdente.
Per me Italiano é quell’allenatore che può far fare, finalmente, il salto di qualità alla Fiorentina, é l’allenatore giusto al posto giusto, é colui che può crescere con noi e, se supportato dalla società, diventare l’artefice di un ciclo importante.
E lo dico stasera, non dopo la vittoria ma dopo l’abbraccio di Amrabat, giocatore che sembrava perso.
Non che da stasera diventerà il nuovo titolare del centrocampo ma certamente potrà dire la sua se sarà quello che abbiamo visto oggi.
L’abbraccio vuol dire che Italiano, oltre a gestire molto bene tattica e schemi (pur con i difetti che sappiamo, ma chi non li ha?), sa gestire molto bene il gruppo.
E questo aspetto è forse il fattore più importante per i successi di un allenatore e della sua squadra.
Quindi, una volta per tutte, occorre essere con Italiano… Sempre. Sostenerlo nel progetto che ha in mente perché erano anni che non si vedeva giocare la Fiorentina in questo modo.
E questo è un dato. Altrimenti non riusciamo ad essere obbiettivi con noi stessi.
Messo da parte il discorso Italiano, parliamo della partita.
Una partita apparentemente facile o tranquilla. Invece piena di insidie, contro uno Spezia che veniva da quattro risultati utili consecutivi.
La Fiorentina l’ha superata a pieni voti. Se non era per l’errore (il solito errore di sicurezza) di Amrabat, la partita sarebbe passata veloce e sarebbe stata di grande sostanza.
Una squadra solida, con un centrocampo completamente nuovo, ha giocato con sicurezza e geometrie consolidate; con un Amrabat, in cabina di regia per la prima volta da ottobre (Venezia-Fiorentina), senza sbavature e con una sicurezza che ci ha sorpreso. E un po’ anche impaurito, come al solito. Ma dobbiamo dire che, stasera, il gol del vantaggio, Amrabat se lo é meritato alla grande, avendo giocato una partita impeccabile, di sostanza e qualità.
Un augurio: se Italiano riesce a fargli capire l’importanza di un dribbling (o una giravolta) in meno, potremo fare un grande acquisto.

Ma veniamo ai PIÙ E I MENO

I PIÙ

Amrabat. Partita di sostanza e qualità. A parte l’errore che poteva costare caro, non ricordo un errore in tutta la partita. QuaLcuno mi ha detto: a me Amrabat fa paura ogni volta che tocca la palla. E un po’ é vero…e credo che lo faccia a tutti….ma è quel dribbling in più. Per il resto ha una capacità di leggere le traiettorie come pochi.
Gonzalez. Anche da lui ci aspettiamo il salto di qualità. E oltre a quello, qualche gol. Certo é che se gioca come stasera, é un valore aggiunto, sempre. Quando ha la palla al piede, in velocità, diventa un pericolo costante. Si procura il rigore, tira in porta, induce spesso al fallo o all’errore gli avversari. Determinante.
Piatek. Anche stasera segna. Non é un gol difficilissimo ma, come si dice, bisogna esserci. Sta segnando e questo sarebbe già sufficiente. Ma lo vediamo già inserito nella manovra è adatto al gioco di Italiano. Certo dimenticare il miglior Vlahovic non é facile ma é sulla buona strada.
Milenkovic. É certamente un ottimo giocatore e ogni domenica lo dimostra. Sicuro é sempre più propositivo in avanti. Tutti si possono sostituire ma Milenkovic lo vedrei bene in Fiorentina anche in futuro.
Odriozola. Non so a voi ma a me questo giocatore sorprende ogni partita. E non solo per come gioca ma per lo spirito che ci mette. É proprio viola dentro.
Cabral. Ci metto anche lui perché quei pochi (o tanti, stante il poco tempo giocato) palloni toccati, li ha giocati tutti bene. Giocatore fisico ma con  il tocco del brasiliano. Potrà infiammare il Franchi (più di Piatek). Lo aspettiamo.

I MENO

Non ci sarebbero dei MENO stasera. Ci voglio però mettere ancora Castrovilli perché, seppur meglio, anche stasera non mi ha convinto. Gli manca sempre qualcosa, non riesce ad aver la giocata decisiva e quel 10 sulle spalle inizia a pesare. Lo aspettiamo.

IN CONCLUSIONE

La Fiorentina ha intrapreso un cammino con Italiano, molto interessante. Ma se pensiamo che questo vuol dire non perdere più una partita o non avere dei passaggi a vuoto, allora vuol dire che non ci ricordiamo che cosa abbiamo passato di recente…e per tre anni. Iniziavamo ogni partita con la paura di perdere e nella speranza che un pallone potesse entrare, quasi per caso, nella porta avversaria. Oggi cerchiamo di imporre il nostro gioco su ogni campo e contro ogni squadra. Questo é l’input di Italiano: fare un gol più degli avversari.
Ora vanno trovati gli interpreti giusti, anno dopo anno.
Ma il progetto, se é questo, ci deve piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post
ViolaBlog è un blog totalmente indipendente su cui scrivono blogger tifosi della Fiorentina. Ideato da Pietro Moroni con la preziosa collaborazione di Stefano Amorosi, Francesco Samà, Alessandro TarducciRiccardo Sacchi, Alessandro Panzani, Francesco NoferiPierluigi Pardocchi, Filippo MoroniCaterina Roti, Niccolò Dugini e Luca Armentano.
Sostieni Viola Blog

Chiediamo un contributo a chi vorrà e potrà per sostenere il nostro blog.

Post recenti
Serie A
Atalanta-Fiorentina
 2-3
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
38a giornata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 1 minuto circa

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Google Analytics
Monitoriamo gli accessi a questo sito con IP anonimizzato.
  • _ga
  • _ga_3LSN3JBGLJ

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi