lunedì 17 Giugno 2024
Search
Close this search box.
Serie A
Fiorentina-Lecce 1-0

Vittoria non bella ma preziosa

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Terracciano: 6 – Impegnato solo una volta ma decisivo nel suo intervento.

Dodo: 7 – Continua la sua crescita, meno pungente in avanti ma prezioso in ripiegamento, non ne sbaglia una.

Igor: 6 – Commette un disattenzione grave ma poi non sbaglia più niente. Partita solida.

Milenkovic: 6,5 – Stessa partita solida di Igor ma senza l’errore.

Biraghi: 6 – Come al solito alterna cose buone ad altre meno buone ma non riesce a incidere più di tanto.

Amrabat: 6,5 – Non parte benissimo ma poi si riprende, intercetta e gestisce decine di palloni, bella l’incursione coast to coast che poteva però concludere meglio.

Mandragora: 6,5 – Non si vede tantissimo, il suo lavoro però è prezioso sia in fase di appoggio che in fase di costruzione.

Barak: 6,5 Fa cose di fino nella trequarti come il tacco che libera Biraghi nel primo tempo, sfiora il gol di testa, dovrebbe essere un pochino più rapido in fase di disimpegno.

Dall’84’ Bonaventura: 5,5 – Nonostante i pochi minuti giocati tocca una certa quantità di palloni anche se non sempre nel modo giusto.

Gonzalez: 6,5 – Quando parte crea pericoli sopratutto in verticale con il pallone ai piedi, chiede un calcio di rigore che non gli viene concesso, si trova al posto giusto sul gol che non tocca ma provoca, alla distanza cala.

Kouamé: 5,5 – Schierato a sorpresa da Italiano non ripaga la fiducia del mister, uno stop di pregevole fattura è troppo poco per meritare una sufficienza, non è mai pericoloso come un punta centrale dovrebbe essere.

Dal 70′ Cabral: 5,5 – Lotta ma senza dare un concreto contributo.

Saponara: 7 – Partita di grande spessore tecnico, il passaggio da cui scaturisce il gol vittoria è da manuale del gioco del calcio, bello pulito, insidioso quel che  basta per trarre in inganno portiere e difensore.

Dal 70′ Sottil: 6 – Apprezzabile qualche ripartenza che però (e non è una novità) spreca.

Italiano: 6,5 – Sorprende con la formazione iniziale, la squadra è stanca ma cinica, controlla la partita senza tanti patemi. La stanchezza era inevitabile dopo il tour de force di marzo. Quarta vittoria consecutiva in campionato, a volte si rivedono però vecchi difetti come l’essere poco concerti in zona gol ma tuttavia, a differenza del passato, ciò non determina un risultato negativo e non è poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post
ViolaBlog è un blog totalmente indipendente su cui scrivono blogger tifosi della Fiorentina. Ideato da Pietro Moroni con la preziosa collaborazione di Stefano Amorosi, Francesco Samà, Alessandro TarducciRiccardo Sacchi, Alessandro Panzani, Francesco NoferiPierluigi Pardocchi, Filippo MoroniCaterina Roti, Niccolò Dugini e Luca Armentano.
Sostieni Viola Blog

Chiediamo un contributo a chi vorrà e potrà per sostenere il nostro blog.

Post recenti
Serie A
Atalanta-Fiorentina
 2-3
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
38a giornata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 1 minuto circa

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Google Analytics
Monitoriamo gli accessi a questo sito con IP anonimizzato.
  • _ga
  • _ga_3LSN3JBGLJ

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi