domenica 14 Aprile 2024
Search
Close this search box.

Il silenzio dell’unico 10

Tempo di lettura: 1 minuto circa

La partita contro l’Udinese ha segnato uno dei momenti più tristi della Fiorentina degli ultimi anni. Abbiamo scritto molto sugli errori che sono stati commessi nell’allestire la squadra. Ci sono state difficoltà da parte dei manager d’oltreoceano a capire il calcio italiano,ci sono state valutazioni sbagliate da parte del direttore sportivo Pradè, si sono evidenziati limiti tecnici e comportamentali dei calciatori in rosa. Sono stati cambiati tre allenatori senza seguire una logica nella scelta di essi.

In mezzo a tutto questo diventa assordante il silenzio di Antognoni: unico uomo di calcio esperto in società, qual’è il suo esatto ruolo in questo momento? Giancarlo ha fatto da traghettatore tra vecchia e nuova proprietà, ha dato fisicamente il benvenuto a Commisso in una giornata estiva al Franchi di quasi due anni fa con la tribuna colma di tifosi pieni di entusiasmo, ma ora vederlo in silenzio avvolto da cappotto e mascherina anti Covid in tribuna di stadi deserti fa davvero tristezza.

Giancarlo conosce e ama Firenze e, per questo, può nello spogliatoio trasmettere quel sentimento di appartenenza alla maglia che troppi interpreti in questo momento sembrano avere dimenticato. Per la sua storia, il suo blasone, la sua capacità può davvero richiamare con forza i giocatori per garantire massimo impegno e dedizione per questi ultimi mesi decisivi di campionato.

È decisivo davvero cambiare passo e Giancarlo che ne viste e passate tante a Firenze è l’unico che ha l’autorevolezza per poter avviare questo cambiamento.

Coraggio unico 10, concedi a Firenze tutta un altro regalo…

Una risposta

  1. Antonioni sta in silenzio perché è una brava persona che non ti appoggia e poi ti scarica in un minuto senza pensarci un attimo valutando esclusivamente i risultati ottenuti perché certi risultati bisogna anche capirlie attentamente chi è che cosa li ha determinati . Non si può sopportare senza far niente ma non è nemmeno giusto licenziare in tronco senza riflettere perché non risolve niente. Condivido il suo silenzio che sicuramente sarà interrotto nelle sedi giuste per valutare la situazione nel suo insieme a 360 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post
ViolaBlog è un blog totalmente indipendente su cui scrivono blogger tifosi della Fiorentina. Ideato da Pietro Moroni con la preziosa collaborazione di Stefano Amorosi, Francesco Samà, Alessandro TarducciRiccardo Sacchi, Alessandro Panzani, Francesco NoferiPierluigi Pardocchi, Filippo MoroniCaterina Roti, Niccolò Dugini e Luca Armentano.
Sostieni Viola Blog

Chiediamo un contributo a chi vorrà e potrà per sostenere il nostro blog.

Post recenti
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
32a giornata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Quarti di finale - andata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Viktoria Plzen-Fiorentina
 0-0
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 3 minuti circa

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Google Analytics
Monitoriamo gli accessi a questo sito con IP anonimizzato.
  • _ga
  • _ga_3LSN3JBGLJ

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi