sabato 13 Aprile 2024
Search
Close this search box.

Euro 2023: un’occasione per Firenze e per la Fiorentina

Tempo di lettura: 2 minuti circa

È ufficiale, gli Europei torneranno a essere ospitati in Italia dopo più di 50 anni, senza contare l’edizione itinerante disputata nel 2021: infatti l’ultima volta che la nostra nazione ospitò la manifestazione fu nel 1980 e nel 1990 invece fu la volta dei Mondiali di calcio. Non è un segreto che l’Italia sia rimasta proprio a quella decade in termini di infrastrutture e forse così si spiega il perché abbiamo dovuto aspettare tutto questo tempo prima di tornare ad essere protagonisti sulla scena mondiale, o perlomeno europea. L’edizione degli europei del 2032 sarà una vetrina importante per il nostro Paese, ma la competizione sarà svolta anche in Turchia, dunque, dei 10 stadi totali dove verranno giocate le partite, “solo” 5/6 saranno in Italia con 3 città già sicure di esserci, ovvero Milano, Roma e Torino, rispettivamente con San Siro, l’Olimpico e l’Allianz Stadium. E le altre quali saranno?

Le altre due sedi che sono disponibili per l’Italia sono contese tra diverse città: probabilmente una andrà al meridione, in prima fila ci sono Napoli e Cagliari, mentre per l’ultimo slot sembra forte la candidatura di Firenze. Andrà superata la concorrenza di Genova, ma soprattutto Bologna, poiché anche per il Dall’Ara e il Marassi ci sono sul tavolo progetti di riammodernamento. Ma Firenze è avanti. Nonostante le numerose diatribe tra il Comune della città e la società della Fiorentina sulla questione stadio e successivamente il mancato arrivo dei fondi del Pnrr per la riqualificazione dell’intera area di Campo di Marte, l’Artemio Franchi a breve avrà un volto nuovo, come ha anche ammesso il presidente della FIGC Gravina: si dice che all’inizio del 2024 è previsto lo smantellamento della Curva Ferrovia e questo sarà solo il primo passo verso il nuovo Franchi che potrebbe quindi ospitare alcune partite di Euro 2032. E la Fiorentina, cosa c’entra?

In Italia, la Juventus con il nuovo stadio ha vinto ben 9 scudetti di fila, l’Atalanta è diventata una big del nostro calcio da quando ha avviato il progetto del Gewiss Stadium e infine anche il “piccolo” Frosinone da quando ha modernizzato lo stadio ha avuto sempre ambizioni di Serie A (da notare anche la partenza in campionato, 10 dei 12 punti li ha conquistato allo Stirpe). L’equazione è semplice, nuovo stadio uguale successi. Ma non solo. Proprio il giorno dopo l’annuncio degli europei in Italia, c’è stata l’inaugurazione del Viola Park che a detta di Ceferin, niente di più del presidente della Uefa , è il miglior centro sportivo che abbia mai visto, che Commisso ha definito “un regalo a Firenze”, perché anche questo nuovissimo centro sportivo avrà un peso sulla candidatura di Firenze per Euro 2032. L’augurio che ci facciamo è che Firenze e la Fiorentina diventino grandi insieme e si mettano in vetrina nel panorama calcistico europeo e mondiale, sfruttando questa grande occasione per rifarsi bella, pronta ad accogliere grandi manifestazioni sportive (senza dimenticare che il Tour de France nel giugno 2024 partirà proprio da qui). E magari chissà, tra 9 anni, proprio un prodotto del vivaio della Fiorentina cresciuto al Viola Park, sarà di scena al nuovo Franchi con la nazionale italiana… Che gran soddisfazione sarebbe eh?

2 risposte

  1. Forza viola sempre e comunque. Avremo un nuovo stadio e un quartiere intorno ancora più bello. Non possiamo mancare l’appuntamento di Euro 2032.

  2. Sicuramente l’assegnazione dell’Europeo 2032 all’Italia rappresenta una grande opportunità per tutta la Nazione, il ritorno economico di eventi come questo che attraggono milioni di spettatori e generano ricavi, durano nel tempo. Queste grandi manifestazioni infatti, non hanno solo il merito di portare benefici immediati sul territorio, ma sono un’occasione per realizzare quegli investimenti fondamentali quali infrastrutture e impianti, che saranno utilizzati nel medio e lungo periodo; investimenti che contribuiscono a migliorare l’offerta turistica complessiva, rendendola maggiormente attrattiva e competitiva, e a creare un’eredità duratura per le generazioni future. Lo sa bene Rocco Comisso, presidente della squadra viola, che col fantastico centro sportivo (Viola park), appena inaugurato, in un’area di 26 ettari totali, 2 stadi, 12 campi da calcio, oltre 100 posti letto, un centro medico dotato di tecnologie all’avanguardia e altro ancora, ha regalato a Firenze una struttura unica che non ha eguali in Italia e probabilmente in Europa. Chissà come sarebbe stato lo stadio immaginato da Rocco a Campi Bisenzio, in attesa di sapere la parola definitiva sulle sorti del Franchi per i tifosi viola sognare è lecito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post
ViolaBlog è un blog totalmente indipendente su cui scrivono blogger tifosi della Fiorentina. Ideato da Pietro Moroni con la preziosa collaborazione di Stefano Amorosi, Francesco Samà, Alessandro TarducciRiccardo Sacchi, Alessandro Panzani, Francesco NoferiPierluigi Pardocchi, Filippo MoroniCaterina Roti, Niccolò Dugini e Luca Armentano.
Sostieni Viola Blog

Chiediamo un contributo a chi vorrà e potrà per sostenere il nostro blog.

Post recenti
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
32a giornata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Quarti di finale - andata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Viktoria Plzen-Fiorentina
 0-0
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Tempo di lettura: 3 minuti circa

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Google Analytics
Monitoriamo gli accessi a questo sito con IP anonimizzato.
  • _ga
  • _ga_3LSN3JBGLJ

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi