lunedì 26 Febbraio 2024
Search
Close this search box.

Spezia-Fiorentina 1-2. Cuore, orgoglio e qualche errore

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Terracciano: 6 – Tra l’ordinaria amministrazione e lo spettatore non pagante, incolpevole sul gol.

Odriozola: 7,5 – Motorino instancabile, recupera la palla del gol del primo vantaggio e la impreziosisce con il velo, giocatore di categoria superiore.

Milenkovic: 6,5 – Finalmente sicuro anche se sempre un pochino troppo macchinoso, comunque efficace.

Igor: 6 – Gioca con tranquillità, a volte anche troppa, tuttavia rischia poco o niente.

Biraghi 6,5 – Lo Spezia nella fase difensiva non lo impensierisce più di tanto, in avanti si vede di più e colpisce due pali.

Castrovilli: 6 – Inizia benissimo, l’apertura a Maleh che poi propizia il gol di Piatek è una delizia, cosi come altre giocate successive, poi però, piano piano, sparisce dal campo.

Amrabat: 6,5 – Partita quasi perfetta, recupera una quantità di palloni impressionanti e impreziosita dal gol, mezzo voto in meno per l’errore imperdonabile che poteva costare due punti.

Maleh: 6 – Assist, tanta grinta e molta corsa come sempre.

González: 6,5 – Solito giocatore incontenibile fino agli ultimi sedici metri dove poi improvvisamente si perde.

Piatek: 6 – Sbaglia il secondo rigore consecutivo ma segna il suo primo gol in campionato con freddezza, si muove come sa in area di rigore.

Sottil: 5,5 – Qualche accelerazione ma niente di concreto, come González, molto fumo ma poco arrosto.

Duncan: 5,5 – Entra per fare legna e la fa, ma partecipa insieme ad Ambrabat all’errore sul gol di Agudelo, anche se con meno responsabilità.

Cabral: 6,5 – Pochi minuti ma di un intensità pazzesca, come tipo di gioco più simile a Vlahovic di quanto non lo sia Piatek, suo l’assist per il gol della vittoria.

Ikoné: 5,5 – Sarebbe più giusto un s.v., ma l’errore con il quale si divora il 3-1 è davvero imperdonabile, attenzione a non perdere questo giocatore, sarebbe un peccato.

Saponara: s.v.

Italiano: 6,5 – Non era una partita facile sotto tanti punti di vista, l’ambiente era ostile, la sua Fiorentina forse non si è vista, ma i tre punti erano fondamentali per continuare a sperare nell’Europa e dimenticare Vlahovic. Deve fare attenzione alla gestione di Ikoné: se un giocatore della sua qualità si divora un gol del genere significa che non è tranquillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post
ViolaBlog è un blog totalmente indipendente su cui scrivono blogger tifosi della Fiorentina. Ideato da Pietro Moroni con la preziosa collaborazione di Stefano Amorosi, Francesco Samà, Alessandro TarducciRiccardo Sacchi, Alessandro Panzani, Francesco NoferiPierluigi Pardocchi, Filippo MoroniCaterina Roti, Niccolò Dugini e Luca Armentano.
Sostieni Viola Blog

Chiediamo un contributo a chi vorrà e potrà per sostenere il nostro blog.

Post recenti
Serie A
Fiorentina-Lazio
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
Fiorentina-Lazio
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
26a giornata
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Conference League
Tempo di lettura: 1 minuto circa
Serie A
Empoli-Fiorentina
 1-1
Tempo di lettura: 1 minuto circa

I dati che raccogliamo (cookie) ci permettono di capire come utilizzi il nostro sito, quali informazioni ti potrebbero interessare e cosa possiamo migliorare per rendere più coinvolgente la tua esperienza di navigazione.

Possiamo raccogliere e utilizzare i dati per offrirti un'esperienza personalizzata?

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie ci permettono di contare le visite e le sorgenti di traffico per poter migliorare le prestazioni del nostro sito web.

Google Analytics
Monitoriamo gli accessi a questo sito con IP anonimizzato.
  • _ga
  • _ga_3LSN3JBGLJ

Rifiuta tutti i servizi
Salva
Accetta tutti i servizi